Fettine di vitello al marsala con aggiunta di grana

Oggi ricetta salata…!!

Ebbene sì, quando sono sola in casa mi piace fare anche ricette salate… Provarle, modificarle, fare aggiunte, inventarle… Questa è una ricetta che ho trovato sul giornale mensile della COOP “Fiorfiore in CUCINA” del mese di Marzo e mi ha subito incuriosito.

In verità la ricetta non prevede l’aggiunta del grana, ma secondo me ha smorzato un pò il sapore del marsala che è deciso , ma non va ad intaccare il sapore della carne! Ebbrava COOP!

INGREDIENTI:

– tre fettine di vitellone tagliato fine ( nella ricetta originale è 500g di carne );

– 40 g di margarina ( nella ricetta originale è burro );

– 4 o 5 cucchiai di farina “00”;

– poco meno di 1/2 bicchiere di Marsala;

– sale e pepe ( nella ricetta originale c’è il prezzemolo che io non ho messo );

– grana grattugiato ( che ho messo io di mia iniziativa )

Mettete la farina in un piatto e iniziate con l’infarinare le fette di carne, togliendo la farina in eccesso. Fate sciogliere la margarina in padella e mettete le fettine di carne a fuoco vivo, girandole dopo pochi minuti. Aggiungete il Marsala e fate sfumare pochi minuti. Mettete sale e pepe e grattate un pò di grana sopra le fette. Spegnete la fiamma e coprite con un coperchio, in modo che il “sughetto” rassodi. Servite calde e …. buon appetito!

foto 5-2 foto 4-6 foto 3-7

Il tonno del Chianti

Non fatevi fregare dal nome… non si parla di pesce, ma bensì di carne, in modo specifico di coscia di maiale disossata, salata e poi bollita nel vino bianco, sgrassata e messa sott’olio.

Un sapore antico di una cucina povera che difficilmente, se assaggiato una volta, se ne dimentica il gusto ricco e sublime che “scoppia” in bocca!

Non è una preparazione semplice e veloce: ha bisogno dei suoi tempi lunghi, ma assicuro che ne vale la pena!

INGREDIENTI:

– 1-1,5 kg di spalla o coscia di maiale;

– bacche di ginepro;

– 2 grani di pepe nero;

– 2 litri di vino bianco;

– foglie di alloro;

– ramerino;

– olio extravergine di oliva;

– sale grosso

Tagliate a pezzi la carne, prendete un contenitore, metteteli dentro e mettete sopra 1-2 pugni di sale. Chiudete il contenitore e mettetelo in frigo per 2/3 giorni. Passati questi gironi, prendete la carne e lavatela  dal sale e mettetela in una pentola con alloro, grani di pepe, rosmarino e bacche di ginepro.

Coprite con il vino bianco, chiudete la pentola con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso su fuoco molto basso per almeno 5 ore
Una volta cotta,, lasciate la carne in pentola a raffreddare.
Una volta fredda tirate fuori i pezzi di carne, sgrassateli e “sfilacciate” la carne, lasciando però pezzi abbastanza grandi.

Mettere la carne in un vaso di vetro e con le varie spezie e coprite con olio extravergine d’oliva. Conservatelo in luogo fresco.

Da servire soprattutto come antipasto in un piatto di insalata e cipolla o con verdurine varie… e buon appetito!

foto 1 foto 2 foto 3 foto 4

Con questa ricetta partecipo al Quinto Contest dell’Agriturismo Cà Versa “Un antipasto con i Fiocchi”