Pandorini al farro


Non è tutta farina del mio sacco!

Questa ricetta è stata fatta a 4 mani, ma andiamo con ordine!

Tutto è nato dalla lettura su Sale & Pepe di dicembre della ricetta dei pandorini al farro: la leggo, mi sembra facile e decido che il 26 dicembre ( prima non avevo proprio il tempo ) l’avrei fatta… o meglio, ci avrei provato!

E’ arrivato il 26 dicembre e la mattina decido di farla!

Seguo tutte le indicazioni, metto tutte le dosi scritte, faccio esattamente come mi dice la ricetta. Metto a lievitare, faccio passare il tempo di lievitazione, riprendo l’impasto, lo lavoro a modino, lo metto nei pirottini appositi, lo metto in lievitazione e…. non succede niente! Fermi! Rimasti lì, senza nessun accenno di vita…neanche dopo 10 ore…. ussignurrrrrrr…!!

Ok, basta, decido che il giorno dopo avrei buttato tutto via e avrei riprovato…ma… ecco che arriva la mano santa di mio padre: decide di priprendere tutto l’impasto e di lavorarlo nuovamente reimpastando tutto un’altra volta….

Beh… non ci crederete…. dopo 4 ore erano belli che gonfi…messi a cuocere e…. più belli a vedersi che a mangiarsi…sicuramente sarà stato per l’incidente di percorso, ma è stata una bella soddisfazione farli!

INGREDIENTI per 10 pandorini:

– 275 g di farina di farro;

– 100 g di zucchero semolato;

– 3 tuorli;

– 2 uova;

-180 g di burro morbido;

– 1 cubetto di lievito di birra ( 25 g );

– 1 pizzico di sale;

– burro per le mani e gli stampi;

– zucchero a velo

Fate fondere il burro in un pentolino, aggiungete 50 ml di acqua e il cubetto di lievito sbriciolato e mescolate bene fino a quando si sarà completamente sciolto. Trasferite il tutto in una ciotola e montate con le fruste, unite le uova, il sale, i tuorli e lo zucchero e sbattete per 10 minuti. Sempre continuando a sbattere, incorporate la farina setacciata poco alla volta. Lasciate lievitare coperto con un foglio di pellicola per 2 ore o finché non raddoppia il volume.

Sgonfiate l’impasto lavorandolo con le mani ben unte di burro, oppure lavoatelo nell’impastatrice con le fruste alla velocità più bassa. Trasferite l’impasto in 10 stampini da pandoro monoporzione in silicone imburrati oppure in uno stampo grande classico, imburrato e infarinato. Se usate, invece, stampi di carta, piccoli o grandi, non serve imburrare né infarinare. Sbattete un paio di volte il fondo degli stampi sul tavolo, per compattare l’impasto, eliminando eventuali bolle d’aria. Coprite con un contenitore non a contatto con gli stampi e lasciate lievitare in forno scaldato a 50° e spento finché l’impasto avrà raggiunto il bordo degli stampi ( 2 ore e mezzo ).

Cuocete in forno caldo a 180° per circa 5 minuti o finché i pandorini saranno gonfi e dorati. Se usate lo stampo monoporzione, calcolate 20 minuti circa.

Sfornate, lasciate raffreddare e… buon appetito!

foto 2-3 foto 1-3

7 pensieri su “Pandorini al farro

  1. Che bellissima collaborazione culinaria 😀 Quando le cose sono fatte con amore non può che venir fuori un vero capolavoro ^_^
    Bravissimi e buona epifania ❤
    la zia Consu

  2. Pingback: Pandorini al farro | Food Blogger Mania

  3. Che carini e chissà che buoni! Mi fa sorridere il recupero da parte di tuo padre perché mi fa venire in mente quando mia mamma faceva lo stesso con me, quando all’età delle scuole medie ho iniziato a voler cimentarmi seriamente in cucina…quanti impasti ha salvato 😀 😀 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...